Da Treviso 200 chili di doni per i bimbi siriani, ecco i loro volti

TREVISO. Duecento chili di doni partiti da Treviso e giunti a destinazione nel giorno di Santo Stefano in Turchia, a Kilis, l’ultima città turca al confine con la Siria che si è vista recapitare una marea di giocattoli, peluche, berretti, sciarpe di lana, calze, calzini, dolci, penne, colori e quaderni destinati ai bambini siriani profughi. È partito per volare fino all’ultima città turca, sulla martoriata via di fuga da Aleppo, lo speciale “Babbo Natale” trevigiano in missione umanitaria per conto dei bambini che scappano dalla guerra. L'ARTICOLO

Patate ripiene di pomodori secchi e ricotta

Casa di Vita