In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Lutto a Vittorio Veneto, papà di 44 anni muore di tumore

Casagrande aveva lavorato per una ditta che realizza tralicci per l’alta tensione, e si recava spesso all’estero per la sua attività

francesca gallo
1 minuto di lettura

Un’altra vita spezzata troppo prematuramente dalla malattia. La città piange la scomparsa di Christian Casagrande, giovane papà morto a soli 44 anni. Circa un anno fa gli era stato diagnosticato un tumore e da allora ha portato avanti la sua battaglia.

«Aveva affrontato le terapie con coraggio, senza mai perdere ottimismo e solarità», spiega chi gli è stato vicino. Purtroppo le cure non hanno avuto gli esiti sperati e Christian si è spento l’altra notte all’Hospice “Casa Antica Fonte” di Vittorio Veneto. La sua scomparsa ha gettato nello sconforto anche amici e colleghi di lavoro.

Casagrande aveva lavorato per una ditta che realizza tralicci per l’alta tensione, e si recava spesso all’estero per la sua attività. «Una persona disponibile e di buon cuore, padre modello, la cui vita è stata interrotta troppo presto dal male. Era sempre sorridente, positivo. Un uomo forte, sereno anche nella malattia. Lascia un grande vuoto dentro di noi», lo ricordano commossi gli amici. Per aiutare il figlioletto, che ora è rimasto orfano del papà, alcuni amici stanno pensando ad una raccolta fondi.

I funerali saranno celebrati lunedì alle 15.30 nella chiesa di Santa Giustina. Domani alle 19.30, nella medesima chiesa, la comunità si riunirà per la recita del rosario.

Christian Casagrande lascia nel dolore la compagna Erika, l’adorato figlio Matteo, la mamma Anna, il papà Ernesto , la sorella Monia , i fratelli Enrico ed Alex e la nonna Angela. La famiglia ringrazia tutto il personale dell’ Hospice “Casa Antica Fonte” per l’amorevole assistenza prestata nell’ultimo periodo. Christian riposerà nel cimitero di San Floriano.

I commenti dei lettori