In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Un gioco di carte della Dal Negro per i Medici con l’Africa Cuamm

Primi mazzi distribuiti ai bambini nello Spazio Bisciò del quartiere San Paolo. Si ispira ai temi del progetto “Semi di futuro” che affronta malnutrizione e denutrizione in Etiopia

Andrea Dossi
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

“Seme con seme”, il gioco di carte per ricordare l’importanza di una sana alimentazione e dell’interazione. Su iniziativa di Medici con l’Africa Cuamm e dell’azienda produttrice di giochi di carte Dal Negro è nato “Seme con seme”, il gioco di memoria dedicato ai più piccoli che si ispira ai temi del progetto “Semi di futuro” che affronta malnutrizione e denutrizione in Etiopia.

Nello Spazio Bisciò del quartiere San Paolo sono stati distribuiti i primi mazzi dove i bambini si sono subito sfidati, Medici con l’Africa Cuamm e Dal Negro hanno donato il gioco “Seme con Seme” a ogni scuola materna del Comune di Treviso, i mazzi possono essere acquistati nei siti di e-commerce delle due realtà e parte del ricavato sarà devoluto a sostegno dei progetti di cooperazione sanitaria in Africa.

"Seme con seme", un nuovo gioco di carte per sensibilizzare sulla fame nel mondo

«Il gioco si ispira al lavoro di tutti gli operatori sul campo e alla storia di bambini e comunità intere dei Paesi in cui lavoriamo» illustra Angela Bertocco di Medici con l’Africa Cuamm, «l’idea è di spiegare le tematiche della salute materna infantile e della nutrizione anche nel nostro territorio e per far sì che le famiglie possano interagire parlando di argomenti importanti».

Anna Talami e Angela Bertocco di Medici con l'Africa CUAMM, Mattia Fiore della Dal Negro, Nicola Penzo di Medici con l'Africa CUAMM, Mario Conte sindaco di Treviso, Teresa Calabrigo direttrice Fondazione Zanetti, Elisa Stevanato e Andrea Ancilotto della Dal Negro

 

A realizzare i mazzi di carte è la Dal Negro: «Medici con l’Africa Cuamm ci ha contattati per raccontare la loro esperienza in modo diverso – aggiunge Mattia Fiore, marketing Dal Negro – abbiamo creato un ottimo regalo di natale che allo stesso tempo fa conoscere la realtà di chi lavora sul campo in Africa».

I commenti dei lettori