In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Settanta vigilantes in supporto alle forze di polizia per prevenire reati

Firmato in Prefettura l’accordo tra 7 comuni, capofila Treviso, 5 istituti privati, carabinieri, polizia e guardia di finanza. Le guardie giurate saranno “Occhi sulle città”

Diego Bortolotto
1 minuto di lettura

La firma del protocollo in Prefettura 

 

Una stretta collaborazione tra istituti privati e forze di polizia. Una settantina di vigilantes forniranno segnalazioni a carabinieri, poliziotti e finanzieri utili per individuare gli autori di reati e in particolare in funzione anti furti.

Questa mattina in Prefettura è stato siglato il protocollo “Mille occhi sulle città”, un progetto nazionale che arriva ora anche nella Marca. Coinvolge Treviso, Castelfranco Veneto, Conegliano, Vittorio Veneto, Mogliano, Montebelluna e Oderzo e le aziende Carniel, Civis, Ranger, Axitea e Sicuritalia.

«Implementa la sicurezza pubblica e urbana, con la possibilità di segnalare alle centrali operative delle forze di polizia, tramite gli istituti di vigilanza, individui e comportamenti sospetti. Le guardie giurate opereranno nelle loro attività di controllo ordinarie», ha spiegato il prefetto Angelo Sidoti. «Aumenta la capacità del sistema e la capacità di prevenzione dei reati», ha osservato il prefetto. «La provincia di Treviso è sicura, la terza in Italia».

Durante la riunione, a cui hanno partecipato i vertici delle forze dell’ordine, sindaci e rappresentanti delle aziende di vigilanza, si è discusso anche furti in abitazione.

Un momento del vertice che si è svolto in prefettura

 

I dati sono stati comunicati dal colonnello Massimo Ribaudo, comandante provinciale. «Le banche dati del Ministero dell’Interno – ha spiegato il colonnello Ribaudo -, attestano che nella provincia di Treviso, da gennaio al 6 novembre 2022, i furti in abitazione sono calati del 29,3% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Il fenomeno non va comunque sottovalutato e necessità l’attenzione da parte di tutti. Tutte le forze di polizia insieme sono impegnate nella prevenzione». Il dato di ottobre parla di 139 colpi in appartamenti, rispetto ai 256 del 2021. Il calo totale dei furti in casa è anche rispetto al 2020: -11%. 

I commenti dei lettori