In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Treviso, scritte No vax contro il sindaco Conte: «Nazista»

Imbrattato nella notte tra l’8 e il 9 novembre l’istituto Palladio. Indaga la Digos. Zaia solidale con Conte: «Atto incivile». Nelle scorse settimane colpite la sede dell’Usl 2 a villa Carisi e quella della Cgil.

Diego Bortolotto
Aggiornato alle 1 minuto di lettura

Le scritte No vax contro il sindaco Conte al Palladio di Treviso

 

Scritte dei No vax contro il sindaco Mario Conte  sono comparse la notte tra martedì 8 e mercoledì 9 novembre  all'interno dell'istituto Palladio di Treviso: «Fai il moralista, sei solo nazista». Accertamenti della Digos, che già sta indagando su una "cellula" di No vax attiva in città e che aveva già rivendicato i raid nelle sedi dell'azienda sanitaria Ulss e alla Cgil.

Nei giorni scorsi, nelle chat dei V_V, il primo cittadino di Treviso aveva ricevuto degli "avvertimenti».

Le immagini dell’assalto notturno al Palladio

Per Treviso non è il primo assalto dei No Vax che nelle ultime settimane sono tornati in azione colpendo la sede dell’Usl 2 a villa Carrisi  di Fiera e quella della Cgil in via Dandolo.

Zaia: ennesimo atto incivile dei No vax

«Siamo di fronte all’ennesimo incivile atto da parte dei No vax, nemici delle istituzioni. Istituzioni che al contrario hanno saputo difendere il Paese in un momento tanto duro quale è stato quello dell’emergenza sanitaria e pandemica», commenta quanto accaduto il presidente della Regione, Luca Zaia, «Esprimo la massima solidarietà al sindaco di Treviso Mario Conte, vittima di un odioso episodio». 

E aggiunge: «i faccia piena chiarezza sull’autore del gesto. E’ inaccettabile il prosieguo ancora oggi del clima d’odio che avvelena il Paese. Sono gesti inutili che non fermeranno l’azione degli amministratori che come Conte lavorano ogni giorno per superare le difficoltà».

I commenti dei lettori