In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Villa Sandi tra le top 100 esperienze enoturistiche al mondo

L’azienda vinicola della famiglia Moretti Polegato è la prima in Veneto a entrare nella classifica del prestigioso premio World’s Best Vineyards

1 minuto di lettura

La sede di Villa Sandi a Crocetta del Montello

 

Villa Sandi è stata selezionata tra le 100 destinazioni vitivinicole, perché offre una delle migliori esperienze enoturistiche al mondo. Il gruppo di Crocetta del Montello, guidato dalla famiglia Moretti Polegato è entrato nella Top 100, della quarta edizione della World’s Best Vineyards. Il prestigioso riconoscimento premia le più belle aziende vitivinicole di tutto il globo. La classifica, stilata da quasi 500 giurati scelti da William Reed Business Media, mette in evidenza le migliori destinazioni. Oltre al valore architettonico e paesaggistico delle tenute, il giudizio degli esperti si è basato su una serie di criteri, come il percorso enoturistico offerto, l'accessibilità degli spazi, l'attenzione all’ambiente, la competenza del personale, la reputazione dell’azienda e la gastronomia.

Le cantine italiane inserite nella classifica saranno celebrate in occasione della seconda edizione di Wine Destinations Italy, a Livorno il 12 e 13 novembre. «Entrare a far parte di un club globale così prestigioso rappresenta per noi un riconoscimento prezioso che premia anni di lavoro nell’ottica di promuovere il valore dell’accoglienza non solo nella nostra realtà produttiva ma nel territorio che ci ospita», dichiara il presidente Giancarlo Moretti Polegato. «Legati alla storia di queste terre generose, ma con lo sguardo rivolto ad orizzonti più ampi, abbiamo creduto e investito nella valorizzazione del Prosecco promuovendo nel mondo ancor prima di un vino i suoi luoghi, facendone una delle principali mete del turismo del vino. Crediamo che proprio il vino sia un veicolo d’eccellenza per condividere un patrimonio di bellezze, di natura e di sapori che ci impegniamo a custodire attraverso il nostro lavoro quotidiano».

La valorizzazione e la promozione del territorio è partita dall'apertura al pubblico fin dai primi Anni '90 di Villa Sandi, la seicentesca dimora di scuola palladiana da cui l’azienda vitivinicola prende il nome e che oggi è sede del gruppo. Villa Sandi si inserisce nel paesaggio delle colline da Valdobbiadene a Conegliano, riconosciute dall’Unesco come Patrimonio dell’Umanità, per la speciale interazione uomo-ambiente e racconta il legame storico fra arte, architettura ed agricoltura della terra veneta. Oltre ad ospitare un percorso culturale ed emozionale che comprende storia, arte, vigneti, cultura del vino e del cibo, la Villa accoglie corsi e incontri di carattere tecnico, scientifico e culturale custodendo e rivisitando la tradizione delle ville venete, in passato non solo centri di governo delle campagne ma anche sede di convivi e cenacoli culturali.

I commenti dei lettori