In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Vittorio Veneto, tre denunciati e multe per 36 mila euro nel cantiere irregolare

Il blitz dei carabinieri in un’area dove è in costruzione un condominio. Varie sono le norme violate

diego bortolotto
1 minuto di lettura

Il controllo dei carabinieri nel cantiere di Vittorio Veneto

 

Controllo congiunto ieri in un cantiere edile di Vittorio Veneto, da parte dei carabinieri del nucleo ispettorato del lavoro di Treviso, coadiuvati dal personale locale dell’Arma. All’esito dell’attività, che ha riguardato un immobile in costruzione con più unità abitative, saranno denunciati un impresario, titolare di una ditta edile per lavori in prossimità di linee elettriche con parti attive non protette e perché non ha adottato precauzioni per eliminare i pericoli di caduta degli operai. Il gestore di una ditta di termoidraulica invece verrà segnalato in Procura per omessa sorveglianza sanitaria, mentre il coordinatore per la sicurezza del cantiere per mancata vigilanza delle disposizioni e procedure sulla sicurezza del lavoro. Sulla scorta delle violazioni rilevate, i carabinieri hanno proceduto all’immediata sospensione delle attività. Le contestazioni porteranno a 6 mila euro di sanzioni amministrative e di ammende per circa 30 mila euro. «I controlli di settore – fanno sapere dal comando provinciale dei carabinieri - finalizzati a verificare il rispetto delle norme in materia di sicurezza, per arginare la piaga purtroppo sempre attuale degli infortuni sul lavoro e le fattispecie di lavoro “sommerso” e “in nero”, dalle quali sovente scaturiscono forme ancora più gravi di illegalità, continueranno nelle prossime settimane, a cura dell’Arma, in tutta la provincia trevigiana».

I commenti dei lettori