In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Video razzista, l’Anpi segnala alla Digos

«Il problema del razzismo dilaga nella nostra società. Siamo allarmati, troppi neofascisti e razzisti anche sui social», denuncia Omar Lapecia Bis, presidente dei partigiani di Conegliano

diego bortolotto
1 minuto di lettura

Omar Lapecia Bis, presidente di Anpi Conegliano

 

L’Anpi provinciale presenterà un esposto alla polizia, perché individui l’autore del video razzista, che in questi giorni sta rimbalzando sui social. All’inizio del filmato, l’uomo ancora ignoto, riferisce di essere a Conegliano, anche se non si sa anche dove siano state effettuate le riprese. Poi una serie di frasi xenofobe. «Come presidente dell’Anpi di Conegliano e a nome del direttivo condanno in maniera risoluta il video razzista diffuso ieri da un fanatico razzista», afferma Omar Lapecia Bis. «Siamo allarmati – aggiunge -. La presenza dei neofascisti e razzisti sui social è troppa. C’è un allarme da non sottovalutare. La sensazione è che con l’insediamento del nuovo governo certi personaggi, pensino, e sottolineo pensino, di godere di una certa immunità. Invito quindi i politici e i rappresentanti di questo governo a condannare con forza e non solo a parole questi comportamenti».

Il sindaco di Conegliano, Fabio Chies, ieri sera a margine dell’inaugurazione di una mostra nel museo degli Alpini, ha condannato l’accaduto. «Domani con il nostro presidente provinciale Giuliano Varnier presenteremo denuncia alla Digos», preannuncia il presidente di Anpi Conegliano. «Il problema del razzismo dilagante è tangibile nella nostra società – conclude Omar Lapecia Bis -. E’ concreta nei luoghi di lavoro e quel che è ancora più grave nelle nostre scuole, dove ormai gli studenti oggetto di questi comportamenti non li denunciano neanche più. Pensano che sia ormai un modus vivendi della nostra società. Nostro dovere come cittadini ed educatori di non essere indifferenti, riguarda tutti nessuno escluso».

I commenti dei lettori