In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Una trentina di immigrati bloccano la provinciale a Oderzo

La protesta con un sit-in fuori dall’ex Zanusso. Lamentano l’espulsione di alcuni ospiti e le condizioni nella struttura. I carabinieri hanno riportato la calma

diego bortolotto
1 minuto di lettura

Una protesta negli anni scorsi fuori dall'ex caserma Zanusso a Oderzo

 

Una trentina di immigrati, per la maggior parte di origine pachistana, oggi alle 14.30 ha inscenato una protesta davanti all’ex caserma Zanusso di Oderzo. I profughi lamentavano le condizioni di vita all’interno dell’hub, dove sono ospitati oltre un centinaio di stranieri. Oltre a provvedimenti di espulsione, per precedenti intemperanze che si erano verificate a metà settembre.

Prima hanno occupato una stradina laterale, quindi si sono spostati sulla via principale, nella provinciale 54 in via per Piavon. Gli immigrati si sono seduti in mezzo alla strada. Sul posto pattuglie dalla tenenza dei carabinieri, che hanno chiuso il traffico e riportato l’ordine. I profughi sono rientrati nell’ex caserma. Al momento non risultano denunce. Non vi sono stati feriti. Dopo un’ora la provinciale è stata riaperta al traffico.

I commenti dei lettori