In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Castelfranco, le scale ostacolano il voto di una persona con disabilità

L’ingegner Paolo Berro: «L’ingresso principale del seggio era chiuso e quello laterale privo di rampa per la carrozzina». Poi la situazione è stata risolta

Enzo Favero
1 minuto di lettura

L'ingegner Paolo Berro

 

Visto che era chiuso l’ingresso principale non era possibile utilizzare la rampa per accedere ai seggi, così chi era in carrozzina o aveva difficoltà di deambulazione si è trovato in difficoltà stamattina ad accedere ai seggi allestiti alla scuola media "Sarto" di Castelfranco. Poi i democratici Beltramello e Sartoretto, informati della situazione, hanno contattato l'ufficio elettorale del Comune e la situazione è stata risolta con la semplice apertura dell'ingresso principale. Ma fino a quel momento chi aveva necessità di usare la rampa per arrivare al seggio si è trovato di fronte un tratto in ghiaino e degli scalini da affrontare per poter arrivare al seggio dove poter esprimere il proprio voto.

Cosa che è capitata anche a Paolo Berro, recatosi ieri alle 9 per votare alla scuola "Sarto". «Come ogni volta ho parcheggiato davanti alla rampa dell'ingresso principale e ho preso la carrozzina -racconta l’ingegnere - ma quell'ingresso era chiuso e i cartelli avvisavano che si accedeva da un ingresso laterale. Mi sono così trovato ad affrontare un tratto in ghiaino per fare il giro dell'edificio e degli scalini per accedere alla scuola, non c'era alcuna rampa. Ho chiesto un aiuto al carabiniere che era lì e mi ha aperto la porta laterale della palestra così sono potuto entrare evitando gli scalini. A parte me che ero in carrozzina, c'erano anche delle persone anziane che avevano difficoltà di camminare e non capisco perché avessero tenuto chiuso l'ingresso principale».

Insomma seggi alla "Sarto" non a misura di chi non può superare le barriere architettoniche, fino a quando la situazione non è stata risolta aprendo l'ingresso principale.

I commenti dei lettori