In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Pedofilo adesca su Instagram una minorenne di Conegliano, bloccato dalla polizia

Ricariche telefoniche in cambio di foto sexy, denunciato un veronese “predatore seriale” sui social

Diego Bortolotto
1 minuto di lettura

Una pattuglia del commissariato di polizia di Conegliano

 

Gli investigatori del commissariato di polizia hanno fermato un pedofilo veronese, in seguito ad una approfondita indagine, partita dalla segnalazione di una minore di 16 anni Coneglianese. Accompagnata da un genitore, ai poliziotti aveva riferito che una persona l’aveva contattata su Instagram. «Mi chiede foto e in cambio mi fa ricariche del cellulare», ha detto la minorenne. L’indagine è stata complessa. I fatti risalgono al periodo tra luglio 2019 e novembre 2021. Le indagini si sono chiuse adesso. Durante una perquisizione di agenti di Conegliano e della Postale a domicilio del veronese è stato rinvenuto materiale pedopornografico e relativo a pornografia virtuale. Il pedofilo, sospettato di essere un seriale sulle chat nei social alla ricerca di ragazzine, è indagato a piede libero.

I commenti dei lettori