In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Castelcucco, una taglia sul cacciatore che ha impallinato il ciclista

L’associazione Aidaa offre 500 euro. L’episodio era avvenuto nel primo giorno di caccia, domenica 19

Diego Bortolotto
1 minuto di lettura

Il cacciatore si è dileguato dopo aver sparato ad altezza uomo

 

L’Associazione italiana difesa animali e ambiente ha messo una taglia sul cacciatore che domenica ha impallinato un ciclista. Una ricompensa di 500 euro a chi fornirà informazioni utili alle forze dell’ordine, per individuare chi ha sparato i colpi ad altezza uomo con il fucilea. 
Il fatto era avvenuto domenica 19, nel primo giorno di caccia. Un 48enne di Pieve del Grappa, mentre correva in bicicletta, era stato ferito in fronte. «Ci aspettavamo una condanna ed un invito a presentarsi alla giustizia rivolto a questo cacciatore vigliacco, che ha sparato in testa a un ciclista e poi è fuggito, dalle associazioni venatorie che invece davanti a questi crimini stanno zitte - si legge in una nota dell'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente -. Allora invitiamo noi questo criminale vigliacco a presentarsi alle forse dell'ordine per ammettere la sua vigliaccheria nell'abbandonare a terra un uomo ferito alla testa con un colpo partito dal suo fucile. In alternativa abbiamo previsto una ricompensa di 500 euro, che pagheremo a chi lo denuncia e con la sua testimonianza lo farà condannare». Sull’episodio sono in corso indagini. «Tutta la nostra solidarietà al ferito e i nostri migliori auguri di pronta guarigione», conclude Aidaa.

I commenti dei lettori