In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Treviso, trasloca l’hub vaccinale, a fine ottobre sarà a Quinto, accanto alla Castellana

L’annuncio dell’Ulss oggi pomeriggio, la scelta è dettata dall’aumento delle bollette di luce e gas. L’azienda sanitaria però dovrà pagare l’affitto

Diego Bortolotto
1 minuto di lettura

L'immobile all'interno del Centro Leonardo di Quinto, in cui verrà collocato il nuovo hub vaccinale

 

Il nuovo centro vaccinale del distretto di Treviso sarà trasferito a Quinto, accanto alla Castellana, in un’ala del Centro Leonardo, in un’ex palestra. L’obiettivo è risparmiare su luce e gas. Tra fine ottobre e inizio novembre dovrebbe esserci il trasloco. L’area è di proprietà del Gruppo Basso, che ha presentato l’unica offerta valida arrivata nel bando promosso dall’Ulss 2. Queste sono quindi le ultime settimane per l’hub dell’ex Maber a Villorba, fornita in comodato gratuito dall’imprenditore Bruno Zago. «Ringraziamo di cuore Zago, lo ringrazierò per tutta la vita per il supporto dato nel momento di massima emergenza», spiega il direttore generale, Francesco Benazzi. «Ma gli attuali spazi, con i costi dell’energia, in particolare il riscaldamento d’inverno e il raffreddamento d’estate, con questo trend erano insostenibili. Dovevamo risparmiare sulle utenze». I 6 mila metri quadrati dell’ex Maber saranno ridotti con i 1.450 metri dell’immobile. Nel centro in via Postumia Castellana, oltre ai vaccini Covid, saranno effettuati anche quelli che si fanno alla Madonnina. Per le strutture ospedaliere dell’Ulss le spese delle bollette sono schizzate a 17 milioni di euro: +80% di elettricità, +34% gas. Sull’affitto del nuovo hub invece in questi giorni sarà aperta una trattativa con il Gruppo Basso. L’obiettivo è tagliare i costi.

I commenti dei lettori