In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

In due mesi spaccia 140 dosi di cocaina: arrestato lo spacciatore di Montebelluna

“Karim”, marocchino di 46 anni, è stato arrestato dai carabinieri. Con quello pseudonimo si era fatto conoscere nella piazza dello spaccio Montebellunese

Diego Bortolotto
1 minuto di lettura

Due etti di cocaina, 140 dosi cedute in meno di due mesi, “Karim”, marocchino di 46 anni, è stato arrestato dai carabinieri. Con quello pseudonimo si era fatto conoscere nella piazza dello spaccio Montebellunese. E' stato fermato nelle scorse ore dai militari del Norm di Montebelluna.

«Una fiorente attività di spaccio – fanno sapere gli inquirenti - con cessioni di stupefacente che si verificavano solitamente nel corso di brevi incontri tardo pomeridiani o serali in zone periferiche, isolate e buie, solitamente parcheggi pubblici, dei comuni di Cornuda, Montebelluna, Pederobba, Maser, Caerano San Marco, Crocetta del Montello, proprio per eludere eventuali controlli delle forze dell’ordine.

Oltre che direttamente a domicilio nella sua l’abitazione». Un'attività investigativa, eseguita tra novembre e dicembre 2021, si è ora conclusa. Lo spacciatore accompagnava i suoi clienti anche ai bancomat a prelevare i soldi per acquistare le dosi di cocaina. Il volume d'affari è stato stimato in 18 mila euro. I militari dell'Arma hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della custodia cautelare in carcere. Lo spacciatore adesso è detenuto a Santa Bona.

I commenti dei lettori