In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Vittorio Veneto, stabilimento “bollente” all’Irca Zoppas: oggi altre 4 ore di sciopero

Continua la vertenza tra il sindacato e l’azienda. I lavoratori chiedono misure per mitigare la temperatura in fabbrica, finora senza ricevere risposte soddisfacenti

Francesco Dal Mas
1 minuto di lettura

Stabilimento della Rica, gruppo Irca Zoppas Industries

 

VITTORIO VENETO. Nuovo sciopero per le temperature troppo alte negli stabilimenti dell’Irca Zoppas. Anche oggi sono state proclamate quattro ore di sciopero nelle fabbriche Rica1 e Rica2. Prosegue così il braccio di ferro tra sindacati e azienda, nei giorni scorsi i rappresentanti dei lavoratori si erano detti delusi per la mancanza di risposte da parte dell’azienda di fronte all’emergenza caldo.

«Nell’incontro recente con la direzione aziendale, la medesima purtroppo ha rigettato quasi completamente le richieste dei lavoratori e delle lavoratrici pur confermando le criticità delle temperature negli stabilimenti», ha spiegato la Rsu. E intanto il problema di temperature che raggiungono i 32-34 gradi in catena di montaggio va avanti.

Si tratta del quinto sciopero proclamato nell’azienda nel giro di una decina di giorni. In particolare, il sindacato aveva chiesto l'apertura notturna dei portoni, l’aumento delle fontanelle, investimenti in aria condizionata, pause aggiuntive. Aveva sollecitato anche il ricorso alla cassa integrazione “per caldo” previsto da un decreto, ma la direzione aziendale avrebbe segnalato la mancanza di linee guida in merito.

I commenti dei lettori