Sabato e domenica stop ai treni tra Treviso e Mestre

La tratta chiude per ammodernamento. Previsti 136 bus via Terraglio e 169 bus diretti via autostrada. Ecco il piano

TREVISO. Lavori sulla linea ferroviaria: due giorni senza treni, in entrambe le direzioni, tra Treviso e Mestre. Sabato e domenica il trasporto su rotaia tra il capoluogo della Marca e la provincia di Venezia sarà completamente sostituito da quello su gomma: Trenitalia per ovviare ai disagi dei viaggiatori tra la stazione di Treviso e quella di Mestre metterà in campo più di trecento autobus sostitutivi.

Lo stop

Il fermo macchine scatterà dall’una di sabato 25 giugno fino alle 4 di lunedì 27 giugno. «Questa interruzione continuativa della linea ferroviaria, da Treviso e Mestre, si rende necessaria» fanno sapere dall’ufficio stampa di Ferrovie dello Stato Italiane, «per interventi di potenziamento infrastrutturale».

Tra l’ultimo treno “serale” che circolerà nella notte tra venerdì e sabato e il primo mattutino di lunedì della prossima settimana, il collegamento sarà garantito dagli autobus, con due diversi itinerari e tempi di percorrenza, che partiranno dai capolinea ogni mezz’ora (salvo qualche buco).

L’alternativa: i bus

È prevista sia la presenza di bus che metteranno in collegamento diretto le due stazioni di Treviso e Mestre, senza fermate, passando per l’autostrada, sia di bus che, percorrendo il Terraglio, consentiranno agli utenti di raggiungere le singole stazioni della tratta in questione, ovvero San Trovaso (frazione di Preganziol), Preganziol, Mogliano e Mestre-Ospedale. Le fermate si trovano tutte nei piazzali esterni alle stazioni ferroviarie. I tempi di percorrenza saranno di 55 minuti per il collegamento diretto e di un’ora e venti minuti per il bus a servizio di tutte le fermate. In tutto sono previsti in circolazione 136 bus via Terraglio e 169 bus diretti via autostrada.

I treni, ma con giro largo

In aggiunta al servizio autosostitutivo: 35 tra i treni con maggiore tasso di frequentazione saranno deviati sulla linea Treviso-Padova-Mestre con tempi di percorrenza previsti di 60 minuti. Lo stesso “triangolo” sarà necessario per il transito dei treni del servizio “Alta Velocità” offerto da Trenitalia, tra Udine e Venezia. Anche per il traffico merci è prevista la deviazione dei convogli su percorsi alternativi.

Più assistenza

«Nelle stazioni di Mestre, Treviso e Mogliano» fa sapere Trenitalia «sarà incrementato il servizio di assistenza agli utenti». Mentre Rete Ferroviaria Italiana ha predisposto in tutte le stazioni interessate messaggi audio e video per informare i viaggiatori. L’intervento di ammodernamento della rete riguarda il sistema dei “deviatoi”: sia quelli che afferiscono alla stazione di Treviso (in direzione sud e ovest) sia quello del bivio Marocco (linea Mestre-Treviso) che è considerato strategico per la gestione dei flussi dei treni merci e passeggeri.

I disagi per piazzale Roma

L’investimento complessivo è di circa 2 milioni di euro. Tra i maggiori disagi previsti, oltre al notevole allungamento dei tempi di percorrenza causato dalla “rottura di carico” su Mestre, c’è certamente il fatto che non siano state predisposte connessioni dirette dei bus fino a piazzale Roma. —

I bus partiranno da Treviso e da Mestre ogni 30 minuti con un orario studiato per garantire in entrambe le località l’interscambio bus-treno e viceversa.

Qui è possibile consultare gli orari dei bus 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Monza, Berlusconi e Galliani tornano in A: Il Condor scatenato in tribuna come ai tempi del Milan

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi