Contenuto riservato agli abbonati

Le falde della Marca abbassate di tre metri, in Pedemontana ma anche in pianura

Il confronto con i dati del 2020 dei principali pozzi pubblici. Alto Trevigiano Servizi (Ats): «Stop fontane nei giardini, Legambiente ha ragione»

TREVISO. Le falde che alimentano i pozzi dell’acquedotto trevigiano si sono abbassate di almeno tre metri per colpa della carenza di piogge a monte e del continuo prelievo da parte della rete pubblica, ma anche di tante fontane private incontrollate. La riduzione di quota è lampante confrontando i dati di oggi con lo stesso periodo nel 2020. Vuol dire decine di migliaia di metri cubi di acqua sparita.

i valori

Due

Video del giorno

Phoenix, manifestanti pro-aborto protestano davanti al Senato: lacrimogeni sulla folla

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi