Contenuto riservato agli abbonati

Le otto condizioni perché una sopressa sia… un prodotto imperdibile

Le regole del prodotto d’Alta Marca stabilite tra la Confraternita e gli esperti di norcineria. Dalla scelta dei maiali all’impasto all’asciugatura, ecco la Bibbia per gli amanti del genere

TREVISO. Da un recente convegno sulla sopressa locale, dai risultati dell’indagine svolta da Graziano Lazzarotto e dal dibattito confronto che ne è scaturito, tra alcuni Piccoli Produttori Locali, la Confraternita della Soppressa e gli esperti di norcineria sono emerse con chiarezza le peculiarità della migliore soppressa tipica, quella che dovrebbe costituire il riferimento, produttori e consumatori, per quanto riguarda le caratteristiche e la qualità: «Quella che ci piace considerare l’unica, autentica SOPRESSA D’ALTA MARCA.

Video del giorno

Briatore: "Noi abbiamo fatto l'upgrade della pizza". Sorbillo: "Lo rispetto, ma è buona anche quella di 5 euro"

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi