Liceo artistico Munari e azienda di Revine insieme per la ricerca contro il cancro

Gli studenti dell’indirizzo Arti figurative dell’istituto superiore di Vittorio Veneto hanno decorato dieci condizionatori d’aria della Haier. Una collezione esclusiva che sarà proposta in dicembre nell’asta nazionale di Fondazione Airc

VITTORIO VENETO. Scuola, industria, ricerca sul cancro. Tre mondi diversi che si intrecciano nel segno del design e della creatività. Succede al liceo artistico Munari di Vittorio Veneto: gli studenti dell’indirizzo Arti figurative hanno decorato dieci condizionatori d’aria della Haier, multinazionale cinese con filiale a Revine, sposando beneficenza e solidarietà.

Una collezione esclusiva che sarà proposta in dicembre nell’asta nazionale di Fondazione Airc: si raccoglieranno fondi per sostenere progetti di ricerca sui tumori.

Le creazioni, realizzate con varie tecniche pittoriche, hanno preso forma fra ottobre e maggio, coinvolgendo 118 alunni di otto classi. Oltre all’indirizzo Arti figurative, il progetto è stato infatti esteso agli studenti di Grafica e Audiovisivo, permettendo così una campagna sui canali digitali e la produzione di video-racconti dedicati al minuzioso lavoro in aule diventate vere e proprie “botteghe artigianali”: acquerello, découpage, china, matita, foglia d’oro, verniciature sgargianti.

A supporto l’eredità dell’istituto d’arte, perché tale era il Munari fino al 2010: vedi i tanti laboratori che hanno stimolato l’estro degli studenti. Oggi giovedì 16 giugno, a Ca’ Scarpa, a Treviso, l’esposizione momentanea dei 10 condizionatori “riverniciati”, stilizzando figure umane o improvvisando combinazioni curiose di colori. «Siamo un liceo in crescita, dai 660 studenti attuali passeremo l’anno prossimo a 700», spiega il preside Giulio Venturi, «un’esperienza che ben riflette la mission educativa dell’istituto: trasmettere una cultura della comunicazione che sappia contaminare saperi artistici e tecnologie digitali».

Marco Matteo Stefani, manager Haier Italia: «L'abbiamo voluta per avvicinarci all’estro e creatività degli studenti». Conclude Jessica Bianchetti, coordinatrice regionale Fondazione Airc: «Così daremo continuità al lavoro dei nostri scienziati».

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Presunta truffa delle criptovalute. Ecco il video sparito con cui si tentavano di adescare i clienti

Focaccia con filetti di tonno, cipolla rossa e olive

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi