In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni

Rubò un computer e le offerte in canonica a Motta, denunciato

Identificato in un 43enne di origini veneziane il ladro che il 20 maggio scorso si introdusse nell’abitazione del parroco attraverso una finestra semi-aperta

Marco Filippi
1 minuto di lettura

MOTTA DI LIVENZA. E’ stato identificato e denunciato l’autore del furto avvenuto venerdì 20 maggio scorso nella canonica della parrocchia di Motta di Livenza. Si tratta di un 43enne di origini veneziane, senza fissa dimora, che s’era introdotto nei locali della canonica attraverso una finestra lasciata semi-aperta.

L’uomo, già noto alle forze dell’ordine per aver messo a segno altri furti, una volta all’interno della canonica, dopo aver effettuato un accurato sopralluogo nelle stanze al piano terra, ha rubato un computer portatile e alcuni soldi destinati alle offerte dei fedeli.

Il parroco aveva subito denunciato il furto non appena s’era accorto dell’ammanco. Determinanti per la soluzione del caso, le telecamere  di videosorveglianza della parrocchia che hanno ripreso il ladro entrare e uscire con il bottino dalla parrocchia. Una volta riconosciuto è stato denunciato dai carabinieri per furto aggravato. Per il ladri si prospettano guai giudiziari.

I commenti dei lettori