Contenuto riservato agli abbonati

Gli artisti ucraini alle Gallerie di Benetton. «Schierati per la libertà con gli aggrediti»

Inaugurata l’esposizione di opere provenienti dal Paese in guerra. All’ingresso in piazza Duomo la figura in metallo di un uomo inginocchiato

TREVISO. La Fondazione Imago Mundi, e con essa Mauro Benetton, si mette al fianco, attraverso l’arte, dell’Ucraina aggredita, per la libertà come principio ispiratore e contro la guerra che minaccia di deflagrare nel mondo in modo incontrollabile.

Da venerdì 6 fino al 29 maggio sarà visitabile alle Gallerie delle Prigioni di piazza Duomo, la mostra “Ukraine: Short Stories” curata da Solomia Savchuk, direttrice per l’arte contemporanea del Mystetskyi Arsenal di Kiev.

Ne

Video del giorno

L'arrivo di Del Vecchio ad Agordo tra gli applausi della sua gente

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi