Contenuto riservato agli abbonati

Morì dopo la dose di Pfizer, il consulente del pm “assolve” il vaccino e il medico di base

La gelataia di Maser Nadia Positello morta l’11 ottobre scorso

Depositata in procura la consulenza di Cirnelli sulla morte di Nadia Positello. La gelataia di 49 anni fu stroncata da una “tromboembolia polmonare”

MASER. Non fu il vaccino a causare la morte di Nadia Positello e l’operato del medico di base (finito sotto inchiesta per omicidio colposo) e del personale che la visitò pochi giorni prima di morire non hanno alcuna responsabilità sul decesso.

Sono queste, in sintesi, le conclusioni della consulenza del dottor Antonello Cirnelli, depositata pochi giorni fa sul tavolo del sostituto procuratore Daniela Brunetti che si occupa del caso-Positello, la gelataia di 49 anni di Maser, deceduta dodici giorni dopo la somministrazione di una dose di Pfizer.

Video del giorno

L'arrivo di Del Vecchio ad Agordo tra gli applausi della sua gente

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi