In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
caerano

Rissa in sala giochi, ferito gravemente un uomo

Bicchieri spaccati e suppellettili rotte alla All Inn di via Padova, un marocchino inseguito e pestato in strada finisce all’ospedale

enzo favero
1 minuto di lettura

caerano san marco

Una violentissima rissa è scoppiata ieri sera nella sala giochi All Inn, di Caerano, in via Padova, nei pressi della rotonda che porta alla Feltrina. Un uomo è finito in ospedale, ferito in modo serio.

Tutto sarebbe avvenuto verso le 21.45, quando alla sala giochi si è presentato un uomo di nazionalità marocchina, visibilmente alterato, con un bicchiere in mano. Un dipendente della sala giochi gli ha chiesto di esibire il Green pass, obbligatorio per frequentare questo tipo di locali, ma l’uomo ha sostenuto di possederlo ma di avere lo smartphone scarico. Voleva assolutamente entrare lo stesso, ma i dipendenti glielo hanno impedito.

A quel punto sono intervenuti altri avventori presenti in quel momento nella sala, anche loro stranieri, e ne è nata una furibonda rissa che ha coinvolto più persone. Non si è capito se siano intervenuti anche altri amici dell’uomo alticcio in sua difesa, fatto sta che sono volati pugni e calci ed è stato rotto più di qualche bicchiere e di qualche suppellettile del locale. La rissa è proseguita sulla strada e lì il marocchino è stato letteralmente picchiato a sangue da più persone. Nel frattempo i gestori della sala hanno chiamato le forze dell’ordine. Sul posto sono accorse subito due pattuglie del comando di Montebelluna, guidato dal capitano Gabriele Favero, una da Cornuda e una da Paese, in servizio in quel momento. I protagonisti della rissa però sono scappati prima dell’arrivo dei carabinieri e sull’asfalto è rimasto a terra solo l’uomo ferito, per soccorrere il quale è intervenuta un’ambulanza che lo ha portato al Pronto soccorso dell’ospedale San Valentino con varie botte e ferite. Le sue condizioni, pur serie. non sarebbero gravi.

Gli uomini dell’Arma hanno controllato a lungo la sala giochi e i dintorni, ma dei protagonisti del fattaccio non c’era più traccia. Si tratterebbe tuttavia di clienti abituali della sala, conosciuti dai dipendenti. I carabinieri ora passeranno al vaglio anche le immagini de circuito di videosorveglianza per risalire all’identificazione dei responsabili. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori