Castelfranco: al volante senza patente, con l’amico “evaso” dalla quarantena

Sono stati scoperti durante un controllo dei carabinieri a Castelfranco. «Pensavo che la quarantena fosse finita», si è giustificato

CASTELFRANCO. Il ragazzo alla guida senza patente, e il passeggero lontano da casa sebbene sottoposto a quarantena. Una doppia irregolarità che costerà cara ai due giovani padovani fermati dai carabinieri durante un controllo a Castelfranco. Il conducente 33enne del veicolo è risultato sprovvisto di patente di guida, revocatagli con provvedimento prefettizio quasi due anni fa, mentre il passeggero, un 32enne, avrebbe dovuto essere a casa in quarantena.

Poco convincenti le giustificazioni fornite ai carabinieri. Il 33enne ha riferito di essersi messo alla guida solo pochi istanti prima del controllo, mentre il passeggero ha detto di essere uscito a cena con l’amico credendo di avere ormai terminato il periodo di isolamento domiciliare. Per il guidatore “pizzicato” senza patente scatterà una multa da migliaia di euro, mentre l’amico è stato denunciato alla Procura. 

Continuano intanto i controlli sul rispetto delle prescrizioni anti Covid da parte dei militari del Comando provinciale dei carabinieri di Treviso: giornalmente sono mediamente più di 2.000 le verifiche svolte nella “Marca” sui possessori di Green pass, con quasi 200 attività ed esercizi pubblici controllati, in larghissima parte senza riscontrare violazioni.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Draghi in Veneto, il rap dei ragazzi con le parole della Costituzione

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi