Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, multa di mille euro a chi cambia lavoro:precari assunti con contratti capestro

La lettera di assunzione, con penale, in un locale trevigiano: mille euro di “multa” in caso di dimissioni

La denuncia della Cgil: decine di casi nei locali della Marca. Irone: «Per non perdere il dipendente i datori impongono penali pesantissime»

TREVISO. Ti assumo, ma se cambi lavoro devi pagare una penale. Mille, duemila euro. Funziona così in molti bar e locali trevigiani, preoccupati per la carenza di manodopera e quindi pronti a tutto pur di trattenere i loro addetti. Pronti anche a stipulare contratti “capestro”, secondo la definizione di Cgil, in cui camerieri e baristi vengono assunti a tempo determinato e costretti a pagare una penale (dai mille ai duemila euro) nel caso trovino un altro lavoro prima del termine del contratto.

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi