Aumentano le multe «Non è per fare cassa»

VITTORIO VENETO

«Più multe? È vero, ma non le comminiamo per far cassa». Così Miatto, sindaco di Vittorio Veneto, sul bilancio della polizia locale che, peraltro, svolge servizio anche a Tarzo e a Revine, oltre che a Vittorio Veneto. Nonostante i lockdown, seppur parziali, il 2021 ha registrato un’escalation di violazioni e, quindi, di sanzioni rispetto al 2020. I vigili urbani, capitanati dal comandante Ezio Camerin, hanno infatti accertato 476 violazioni del codice stradale, attraverso l’autovelox (ben 18 quelli schierati) e il telelaser (402 a Vittorio Veneto, 70 a Tarzo e 4 a Revine Lago). L’anno precedente erano state 72 in meno. L’eccesso di velocità è l’infrazione più frequente. Le multe per questa specifica ragione sono state, l’anno scorso, 514, mentre nel 2020 erano state 441. L’anno passato sono stati rilevati dagli agenti della Polizia locale 60 incidenti stradali, “con soli danni”. Nel 2020 erano stati 15 in meno. —




2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Draghi in Veneto, il rap dei ragazzi con le parole della Costituzione

Farinata con asparagi e cipollotti

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi