Contenuto riservato agli abbonati

Varisco, la dinastia trevigiana del vetro in tre generazioni di artisti

Marco Varisco  

La bottega di via Nervesa è un piccolo scrigno delle meraviglie fuori dal tempo: si lavora ancora tutto a mano. Marco, nipote dell’omonimo fondatore: «Il nostro non è un lavoro, è una tradizione che si tramanda. Uso il tornio di mio nonno»

TREVISO. La possiamo definire “impresa”? Partiamo dal fargli questa domanda che è anche una nota di metodo, incontrando Marco Varisco, perché quando metti piede nel suo laboratorio di via Nervesa, a Treviso, capisci subito che sei entrato in qualcosa di speciale, diverso.

Ci sono le vite e le storie di tre generazioni di maestri incisori del vetro, non solo le opere.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Quirinale, Letta: "Centrodestra finalmente sulla nostra linea"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi