Scende dall’auto senza benzina: trentenne travolta e uccisa da un automobilista ubriaco

Dramma nella notte a San Vendemiano: Margherita Lotti, di Orsago, è stata sbalzata oltre il guard rail sul cavalcaferrovia. È morta sul colpo

SAN VENDEMIANO. Scende dall’auto in panne, rimasta senza benzina. Un automobilista ubriaco non la vede e la travolge, schiantandosi contro l'auto in sosta. Dramma a San Vendemiano: una ragazza di trent’anni, Margherita Lotti, ha perso la vita nella notte in un tragico incidente stradale. 

È successo attorno alle 2 della notte fra il 23 e il 24 dicembre. La ragazza viaggiava da Conegliano in direzione San Fior e ha accostato l’auto perché rimasta senza benzina sul cavalcaferrovia vicino all’hotel Prealpi di San Vendemiano. Ha azionato le quattro frecce, è scesa, ha chiamato alcuni amici che la aiutassero a recuperare un po’ di benzina con una tanica.

I segni del terribile impatto sull'Alfa Stelvio che ha travolto la ragazza

In quei momenti è però sopraggiunta un’altra vettura, a forte velocità, nella stessa direzione di marcia: l’uomo alla guida di una Stelvio nera, risultato successivamente positivo all’alcoltest, ha centrato la C2 nera della giovane. Nella drammatica carambola, la ragazza è volata al di là del guard rail.

Il luogo dell'incidente

Al loro arrivo, i soccorritori hanno trovato l’uomo 53 anni, V.L. le sue iniziali. Solo dopo qualche istante il quadro del dramma è stato chiaro: i soccorritori hanno notato un corpo privo di vita proprio al di sotto del cavalcavia, in un canalone senza acqua, ovvero quello della trentenne Margherita Lotti, morta sul colpo. Un tragico volo di una ventina di metri.

L’automobilista alla guida della Stelvio è stato successivamente sottoposto all'alcoltest dal quale è risultato essere ubriaco alla guida con un tasso alcolemico pari a 1,6. L’uomo è stato arrestato per omicidio stradale e rimesso in libertà, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sul fatto indagano ora i carabinieri.

«Una notizia che ci sconvolge, colpisce una famiglia del nostro territorio, conosciuta e ben voluta – solo le parole del sindaco di Orsago, Fabio Collot – tutto il paese è sconvolto. Ho una figlia quasi coetanea, non oso immaginare il dramma che stanno vivendo i genitori e la sorella di Margherita in questo periodo che dovrebbe invece essere di festa e serenità. Sono senza parole, un dramma assurdo anche per la dinamica».

La Citroen C2 della ragazza, distrutta dopo l'incidente

Il sindaco potrebbe decretare un giorno di lutto cittadino in occasione dei funerali della giovane.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi