In evidenza
Sezioni
Magazine
Annunci
Quotidiani GNN
Comuni
godega

Dopo il tentativo di furto in casa della donna incinta Bibano si sente assediata

di .b.
1 minuto di lettura

GODEGA sant’urbano

Bibano si sente sotto assedio, ma anche Pianzano e Godega sono preoccupati dai ladri. Sarebbero almeno sette, tra furti e tentativi, quelli che si sono registrati sabato nella frazione bibanese. Si sommano al doppio furto avvenuto nelle chiese di Bibano e Pianzano la scorsa settimana e ad altri colpi in abitazione avvenuti a Godega. Il furto che ha suscitato più sdegno, tra quelli avvenuti sabato, quello ai danni di una mamma di 33 anni, conosciuta in paese, che è in dolce attesa di un altro figlio.

Ieri in tanti le hanno portato conforto. La donna si trovava in casa da sola e stava riposando sul divano. Il tentativo di intrusione è avvenuto poco prima delle 18. «Ho sentito che stavano cercando di aprire la porta, mi sono alzata convinta che fosse il mio compagno - racconta - Invece ho sentito che stavano spaccando a calci la porta finestra che dà sul giardino. Mi sono messa a gridare il nome del mio compagno e sono scappati. La mia vicina ha notato il faro esterno che si è acceso».

Altri residenti del condominio dove abita sono accorsi in suo aiuto. Si è accesa una luce esterna che si azione automaticamente con una fotocellula, ma in pochi secondi i ladri hanno fatto perdere le tracce. Al buio i malviventi si sono dileguati. «Come sono arrivati dal vigneto, sono anche scappati da lì - aggiunge - Adesso rimane la paura».

Immediata la chiamata al 112. Una pattuglia dei carabinieri è intervenuta in via Pertini, un'area residenziale vicino alla chiesa e alla scuola materna di Bibano. Nella stessa serata sono stati scoperti furti in altre case tra via Cortina e Bibano di Sotto. I banditi hanno rovistato anche dentro i garage, forse per rubare auto o attrezzi. I furti sono andati a segno dove non c'erano abitanti in casa. La comunità di Bibano era già stata scossa dalla profanazione della chiesa, dove sono sparite le offerte dalla sacrestia. Nella stessa giornata, lo scorso 9 dicembre, ignoti si erano introdotti nella chiesa di Pianzano. Le indagini degli investigatori proseguono. —



I commenti dei lettori