Contenuto riservato agli abbonati

Superbonus, prime denunce contro il consorzio Sgai. Ipotizzati truffa, falso e frode allo Stato

Clienti in Procura: «Dalla ditta napoletana fatture per lavori mai fatti e credito d’imposta già riscosso indebitamente»

TREVISO. I lavori assicurati non sono mai stati avviati, ma intanto il consorzio ha fatturato importi per i lavori sono stati fatturati. E intanto sono stati riscossi i crediti d’imposta.

Truffa aggravata, percezione indebita di denaro pubblico. E ancora le ipotesi di reati tributari.

Sono reati che configurano le prime denunce nei confronti del consorzio napoletano Sgai per i mancati lavori legati al superbonus.

Video del giorno

L'arrivo di Del Vecchio ad Agordo tra gli applausi della sua gente

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi