Covid19, appello dell’Ulss 2: «Mascherina obbligatoria all’aperto»

Aumentano i contagiati con una media di 588 nuovi positivi al giorno, e  dei ricoveri. I pediatri faranno i tamponi in ambulatorio 

«Mai vista una situazione del genere»  è il commento del direttore generale dell’Ulss2 Marca trevigiana, Francesco Benazzi che  giovedì 9 novembre ha tenuto una conferenza stampa di aggiornamento sulla pandemia in corso. Sono 244 i posti letto occupati  da malati di Covid 19  negli ospedali della provincia di Treviso, di cui 16 in Terapia Intensiva.

Giovedì pomeriggio tre pazienti sono stati accolti dalla clinica San Camillo di Treviso che ha messo a disposizione 34 letti. «Mancano 100 ricoveri al passaggio dalla Fase di emergenza 3 alla 4 - ha  precisato il direttore generale dell’Ulss2 Marca Trevigiana, Francesco Benazzi – che comporterà la riduzione anche degli interventi chirurgici». A Vittorio Veneto l’ospedale sta tornando Covid con permanenza dell’attività di Otorinolaringoiatria e spostamento delle attività di Pronto Soccorso a Conegliano.

Nella zona di Asolo il numero di casi settimanali per 100.000 abitanti è pari a 632. «Il quadro è preoccupante» ha specificato Benazzi «faccio appello ai sindaci dell’area di Asolo e Castelfranco perché impongano l’obbligo della mascherina».

I pediatri faranno i tamponi nei loro ambulatori, un incontro è in programma

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Giro d'Italia 2022 a Treviso. Ecco dove arriverà lo sprint e il toto tappa

Insalata tiepida di cous cous con ceci neri, cipollotti e tonno

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi