Contenuto riservato agli abbonati

La Marca piange Luigi Cal, il dirigente dell’Onu che si era fatto da sè

Da Mareno di Piave si era pagato gli studi facendo il cameriere a Jesolo. Poi la carriera a Roma. Nel 1981 fece incontrare Walesa e Lula. Negli ultimi anni l’impegno da volontario

MARENO. Si è spento lunedì mattina, a Roma, Luigi Cal, ex direttore per l'Italia e San Marino dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (Ilo), agenzia delle Nazioni Unite fondata nel 1919. Originario di Fontanelle, classe 1949, ha trascorso la maggior parte della sua vita nella Capitale. A Mareno, dove ha vissuto da giovane, ci sono i suoi parenti.

LA CARRIERA

Era giunto al vertice di questo organismo dopo aver ricoperto importanti cariche internazionali, impegnandosi nella difesa dei diritti dei lavoratori in tutto il mondo e in particolare in America Latina e Africa, dove ha promosso, insieme all'Ilo, un vasto programma di formazione per favorire la nascita e promuovere lo sviluppo di sindacati democratici, indipendenti e rappresentativi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi