San Fior, acceso il giardino di Natale da novantamila luci

Oscar Bontempo davanti al suo giardino di Natale

C’è un papà che da 40 anni mantiene la promessa fatta alla sua bambina: illuminare i giorni delle feste più che si può. Anche quest’anno Oscar Bontempo ha realizzato il suo capolavoro

SAN FIOR. Da quasi 40 anni Oscar Bontempo, elettricista in pensione di San Fior, soprannominato "Signor Natale", illumina la propria casa con oltre 90.000 luminarie, attirando migliaia di improvvisati visitatori cui offre vin brulè e dolciumi. Anche quest’anno, nonostante i problemi della pandemia, non ha voluto mancare all’appuntamento, facendo però in modo tale da evitare assembramenti: «Ogni anno – ci spiega – dico che smetterò, tanto più che ho qualche acciacco, ma poi mi ritrovo qui. E vedo che le famiglie si divertono. Per me è una passione a cui non so rinunciare. Quello che auguro a tutti in questo 2021 è di uscire presto dai rischi del Covid, di liberarci di questo problema». 

A San Fior arrivano tanti genitori coi bambini

Così in migliaia ogni anno si recano in via Diaz a San Fior per ammirare gli spettacoli di luce: Bontempo ormai è diventato una celebrità, e ogni anno punta a migliorare e implementare questo spettacolo, che gli costa un mese e mezzo di lavoro ma tanta soddisfazione.

Il giardino di Natale a San Fior, in via Diaz

Oscar cominciò quasi 40 anni fa, quando la figlia era una bambina, per farla felice. Gli anni sono passati, e adesso ad ammirare il giardino di Natale arrivano a San Fior anche da fuori provincia. 

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi