Il centro fa il pieno di turisti e clienti Conte: «Spettacoli ogni fine settimana»

Il sindaco: «Abbiamo sconfitto il brutto tempo, città bellissima» Capraro (Confcommercio): «Ottimi i primi riscontri dai nostri negozi» 

il lungo ponte

Fine settimana come non si vedeva da tempo in centro a Treviso: sabato di shopping e domenica di passeggiate, foto, selfie con gli addobbi natalizi comparsi per la prima volta quest’anno tra le strade del centro. È positivo il primo bilancio del primo, lungo “ponte” prenatalizio, che porterà all’8 dicembre e all’accensione dell’albero di Piazza Cima. Afflussi massicci in città, soprattutto sabato, e nessun problema particolare dal punto di vista degli assembramenti.


«eventi sempre»

È soddisfatto il sindaco Mario Conte: «È stata una programmazione all’insegna delle famiglie. Abbiamo riempito la città di giocolieri, Babbo Natale, nuove luminarie, ho visto tantissime famiglie e tanti bambini. Questa atmosfera si ripeterà tutti i weekend, avremo artisti di strada, eventi, cultura. Noi attiriamo la gente in città e poi i commercianti fanno la loro parte. Abbiamo sconfitto anche il brutto tempo». Le luminarie sono spuntate (quasi) ovunque, manca il salotto buono del centro, dove l’accensione sarà spettacolare ma senza un evento pubblico di contorno: «L’albero di Piazza dei Signori è pronto, ma abbiamo organizzato un’accensione a sorpresa perché non possiamo organizzare un appuntamento pubblico che comporti il rischio di assembramenti».

i commercianti

Contento il sindaco e, stando almeno ai primissimi riscontri, felici anche i commercianti. «La città si era preparata bene, la risposta è stata positiva, il centro di Treviso è piaciuto e abbiamo notato grande voglia di tornare a riappropriarsi dei propri luoghi» il commento di Federico Capraro, presidente di Ascom Confcommercio. «I negozi hanno destato curiosità e interesse, ma ci sono stati anche ingressi e vendite. Limitatamente alla città di Treviso è stato un weekend incoraggiante». Un messaggio condiviso nelle ore precedenti anche da Guido Pomini di Federmoda. La moda in provincia di Treviso registra un più 20 per cento a settembre e ottobre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020, mentre novembre è leggermente in flessione rispetto a ottobre di quest’anno, ma sempre in crescita rispetto all’anno scorso. Il primo fine settimana di vendite natalizie è stato decisamente più movimentato rispetto a un anno fa.

ristoratori inquieti

I più preoccupati sono, invece, i ristoratori. Nulla da dire sull’ultimo fine settimana, che anche per pizzerie e ristoranti è stato sinonimo di buoni incassi. A preoccupare è piuttosto la prospettiva delle zone a colori: in caso di passaggio in “giallo” del Veneto, ipotesi concreta tra sette giorni, subentrerebbero alcune restrizioni per i locali pubblici. Confcommercio, inoltre, ha segnalato una serie di disdette per le cene natalizie e di fine anno, a causa dei timori di alcune fasce di popolazione, soprattutto le più anziane, causate dall’incremento dei contagi. —



© RIPRODUZIONE RISERVATA

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Trasporto eccezionale a Napoli: in scooter con una porta in vetro in pieno centro, nessuno li ferma

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi