Contenuto riservato agli abbonati

«Lasciami la casa o metto in rete i nostri filmini hard»: a Treviso l’ex marito finisce a processo per tentata estorsione

A processo 59enne per tentata estorsione verso l’ex moglie. La minaccia dei video a luci rosse all’udienza di separazione

PAESE. «Non mi lasci la casa? E io allora diffondo sui social i video hard di quando facevamo sesso». È stata più o meno di questo tenore la minaccia proferita nei confronti della moglie, durante l’udienza di separazione, da parte di un 59enne che risiede a Paese, il quale, quando ha saputo che l’ormai ex cosorte non intendeva assolutamentelasciargli la casa coniugale, che lui aveva costruito con grande fatica e sacrifici, è andato su tutte le furie, manifestando il ricatto apertamente proprio in un’aula del tribunale di Treviso, durante l’udienza di separazione, al cospetto anche di un testimone.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Quirinale, Mastella: "Belloni al Colle? È come se un portiere volesse fare il centravanti"

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi