Contenuto riservato agli abbonati

Erano No vax, ora sono malati: a Treviso in Mom tornano i guai per le assenze di autisti

Prima al lavoro con tampone, poi a casa con il certificato. Colladon: «Costretti a mettere in servizio in costante allerta»

TREVISO. Mom, l’azienda di trasporto pubblico locale della provincia di Treviso, torna ad avere a che fare con i problemi legati alle assenze del personale. In primis gli autisti.

Fino a venti giorni fa le assenze ingiustificate seguite all’adozione dell’obbligo di Green pass per l’accesso ai luoghi di lavoro sembravano essere cosa passata; superate grazie ad uno straordinario e complicato sforzo di riorganizzazione dei turni al lavoro, grazie agli straordinari del personale in servizio ed anche al fatto che molti autisti “dissidenti” dopo un lungo periodo a casa senza retribuzione avessero deciso di ritornare in servizio presentando il tampone ogni 48 ore.

Ma

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Il supercomputer più veloce del mondo di Meta-Facebook

Porridge di avena alla pera e nocciole

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi