Ex candidato sindaco a Conegliano, No vax, ricoverato in terapia sub-intensiva con il Covid

Lorenzo Damiano

Lorenzo Damiano, 56 anni, leader del movimento “Norimberga 2” contro quella che definiva la «dittatura sanitaria», è grave in rianimazione a Vittorio Veneto 

CONEGLIANO. Si trova nel reparto di terapia sub intensiva dell'ospedale di Vittorio Veneto Lorenzo Damiano, 56 anni, leader del movimento "Norimberga 2", contro la " Dittatura sanitaria", con cui si era candidato sindaco a Conegliano quest'anno.

Al ritorno dai Balcani è risultato positivo al Covid e ha iniziato a manifestare sintomi severi.

A settembre con l'omonima lista era stato candidato sindaco a Conegliano, la sua città, facendo diversi incontri con personaggi contrari a vaccini e green pass. A inizio novembre era stato in pellegrinaggio a Medjugorje, con ogni probabilità lì è rimasto contagiato.

Sempre attivo sui social, l'ultimo post risale al 12 novembre, quando ha ripostato un vecchio video del professor Crisanti. "I vaccini sperimentali sono pericolosissimi - ha commentato Lorenzo Damiano -. Vaccino a gennaio? No grazie". Ora gli amici pregano perché possa guarire dal virus.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Portuale di Trieste manifestava contro il Green Pass, ora è intubato: "Ho i polmoni distrutti"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi