Contenuto riservato agli abbonati

Progetto “Grande Treviso”, cos’è e cosa potrà portare. L’idea dei Comuni “maxi” piace ai sindaci

L'ansa del Sile a Casier, uno dei luoghi simbolo della Grande Treviso

Il sindaco del capoluogo Mario Conte vuole bruciare i tempi: «Via libera di Draghi e Mattarella». Ecco il polso negli altri Comuni interessati dal progetto ma nella Marca l’unione venne bocciata dai referendum

TREVISO. Ai primi dicembre, a Ca’ Sugana, è già fissato il primo tavolo, con 19 posti a sedere per altrettanti sindaci.

Anfitrione Mario Conte, inviati suoi colleghi di Arcade, Breda di Piave, Carbonera, Casale, Casier, Maserada, Mogliano, Monastier, Morgano, Paese, Ponzano, Povegliano, Preganziol, Quinto, Roncade, San Biagio, Silea e Villorba.

E c’è anche un logo, assicura chi l’ha visto: la scritta Grande Treviso e il profilo stilizzato di un villaggio.