Bomba d’acqua su Treviso, maltempo e disagi in tutta la Marca

A Casale sul Sile cedimento del manto stradale in via Garibaldi

Nubifragio sul capoluogo lunedì sera primo novembre, numerose le chiamate ai vigili del fuoco, allagato il sottopasso della Chiesa Votiva. Mogliano e Preganziol le altre zone più colpite

TREVISO. Marca sferzata dal maltempo nel pomeriggio e nella serata di lunedì primo novembre. In poche ore sono caduti quantitativi importanti di pioggia soprattutto nell’area a sud del capoluogo, ma anche a Treviso città si sono registrati diversi disagi, con i centralini dei vigili del fuoco bombardati di telefonate.  

A Treviso città l’acqua ha invaso il piano terra del park Dal Negro, in via Venier, dopo che le precipitazioni si sono intensificate attorno all’ora di cena, soprattutto tra le 19 e le 21. Allagato anche il sottopasso della Chiesa Votiva

Park Dal Negro a Treviso invaso dall'acqua lunedì notte, primo novembre

Altissimo il canale dei Passeggi. Trenta centimetri d’acqua, alle 21.30, nel sottopasso di via Zanella, strade allagate in zona Gescal

Il canale dei Passeggi a Treviso lunedì notte, primo novembre

Sul Terraglio auto a passo d’uomo a causa della visibilità ridotta al minima dal muro di pioggia.

Via Zanella lunedì notte, dopo che il sottopasso è stato liberato dall'acqua

E proprio nell’area a sud del capoluogo si sono concentrati, dopo le 21 di lunedì sera, i principali interventi dei vigili del fuoco, impegnati anche a Zero Branco e Preganziol per allagamenti e scantinati da liberare.

Un intervento dei vigili del fuoco 

L’ondata di maltempo si è spostata, in serata, verso Nord Est, portando pioggia battente e disagi anche nelle altre zone della provincia come il Coneglianese e il Quartier del Piave. A Oderzo allagata via Garibaldi. Fortunatamente non si segnalano feriti. A Casale sul Sile ha ceduto il manto stradale in via Garibaldi. 

Il sottopasso allagato alla Chiesa Votiva lunedì notte

«Il Comune di Castelfranco ha aperto il Coc, Centro operativo comunale, in via preventiva dopo gli avvisi della Protezione civile» afferma il sindaco, e presidente della Provincia, Stefano Marcon. Resta massima l’allerta in tutta la provincia di Treviso, anche se ora la fase peggiore della perturbazione sembra passata e le previsioni per martedì 2 novembre sono incoraggianti. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

L'arrivo di Del Vecchio ad Agordo tra gli applausi della sua gente

Bruschette integrali con fagioli e zucchine marinate

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi