Contenuto riservato agli abbonati

Il papà non le compra l’iPhone: per ripicca si inventa di essere stata picchiata e lo denuncia

Storia costruita da una sedicenne con la complicità della sorella di 14, l’incidente probatorio davanti a giudice e psicologo fa emergere la verità

PEDEROBBA. Volevano che il padre comperasse loro l’iPhone, e per questo una delle due, la più grande, si è recata dai carabinieri confessando a denti stretti che a casa c’era un clima di tensione e che il papà le aveva picchiate. Dopo la denuncia, avvenuta a giugno, è arrivata la segnalazione da parte dei carabinieri alla Procura della Repubblica, e si è messo in moto il procedimento penale per maltrattamenti.

La

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Portuale di Trieste manifestava contro il Green Pass, ora è intubato: "Ho i polmoni distrutti"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi