Contenuto riservato agli abbonati

Treviso, soldi dagli immigrati per la residenza fasulla

Sottoscriveva false attestazioni di ospitalità per agevolare gli stranieri col permesso di soggiorno: dodici davanti al gup

TREVISO. Piantonava l’ufficio stranieri della questura e avvicinava quelli che avevano bisogno di una dichiarazione di ospitalità per ottenere il permesso di soggiorno.

Il tutto in cambio di una somma tra i 100 e i 150 euro. Solo che l’inganno è stato scoperto dagli agenti quando si sono accorti che una trentina di stranieri aveva dichiarato di abitare nella stessa casa in via da Corona a Treviso.

Peccato

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Portuale di Trieste manifestava contro il Green Pass, ora è intubato: "Ho i polmoni distrutti"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi