Montebelluna, il sindaco sequestra il fagiano prigioniero e lo rimette in libertà

Un bell'esemplare di fagiano

Adalberto Bordin ha firmato l’ordinanza per un esemplare maschio in difficoltà rivenuto dalla Forestale in un’abitazione privata. Sarebbe stato catturato tra la fauna del parco Bertolini

MONTEBELLUNA. Fare il sindaco comporta interessarsi del benessere di tutti i propri concittadini, anche di quelli appartenenti al mondo animale. E così al primo cittadino di Montebelluna, fresco di elezione e insediamento, è toccato prendersi cura di un volatile, con un presente in gabbia e un futuro, chissà, magari in pentola...

Il sindaco Adalberto Bordin, in qualità di autorità amministrativa competente, ha firmato il 20 ottobre un’ordinanza sindacale che convalida il sequestro amministrativo emesso nei giorni scorsi dai Carabinieri Forestale di Volpago del Montello nei riguardi di un fagiano maschio in difficoltà rinvenuto in un’abitazione di Montebelluna.

Oltre alla convalida del sequestro, è stato anche autorizzato l’inserimento del volatile in natura, ovvero la sua liberazione,  previa valutazione sanitaria da parte del Centro recupero fauna selvatica di Treviso e verbalizzazione da parte della stazione carabinieri forestale di Volpago del Montello.

Secondo i dati in possesso, – fanno sapere dal Comune – si tratterebbe di un fagiano selvatico appartenente alla ricca fauna del parco Bertolini che, nei giorni scorsi era stato catturato e posto in gabbia da un cittadino della zona. La segnalazione alle autorità componenti è stata fatta da alcuni residenti.

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Bengala Fire, l'appello al voto di Cornuda: "Facciamoli splendere fino alla vittoria"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi