Incidente di caccia resta grave l’uomo colpito dall’amico

Restano serie le condizioni del 42enne R.M., raggiunto da un proiettile partito per sbaglio dal fucile di un amico domenica mattina tra i vigneti alla periferia di Meduna di Livenza, in via Malute. L'uomo ha perduto molto sangue e resta ricoverato nella rianimazione dell'ospedale Ca' Foncello di Treviso, dove è giunto in elicottero. Secondo la ricostruzione il compagno di caccia, un 58enne di Meduna di Livenza, aveva perduto sbadatamente il fucile, finito sull'erba. Mentre lo stava raccogliendo è partito accidentalmente un colpo che ha preso in pieno il 42enne gorghense, appostato nei pressi. I carabinieri di Motta stanno lavorando alle indagini. Il 58enne non è stato raggiunto, al momento, da alcun provvedimento della magistratura di Treviso, ma rischia l'incriminazione per lesioni personali gravi. L'episodio di Meduna ha destato clamore a Gorgo al Monticano. «Sicuramente il fatto è drammartico e seguiamo con la giusta apprensione la vicenda. Tuttavia - ha riferito la sindaca gorghense Giannina Cover – c'è molto riserbo sia sull'inchiesta che sulle condizioni del 42enne».(R. P.)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Trentanove arresti, smantellata la nuova Mala in Veneto: il video del blitz a Mestre

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi