Contenuto riservato agli abbonati

Suv in garage e appartamenti di lusso: le storie dei furbetti del Reddito di cittadinanza trevigiani

Appartamenti di prestigio in centri storici, auto di lusso, famiglie fantasma a carico, vincite milionarie al gioco “nascoste”, lavori non dichiarati. Tutte storie di chi ha percepito il sussidio senza averne diritto e ora dovrà restituirlo 

TREVISO. Sono stati denunciati in 116 in tutta la provincia per aver indebitamente percepito il reddito di cittadinanza, dovranno restituire oltre 700 mila euro allo Stato. Sono stati individuati dalle Fiamme gialle di Treviso al comando del colonnello Francesco De Giacomo, in un’indagine svolta in sinergia con Inps e  Regione.

Una vita, per così dire, sopra le righe rispetto a quanto denunciato al Fisco. A tradirli auto e case di lusso, la passione per il gioco.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi