Conegliano, sciopero di quattro ore alla Irinox contro il Green pass

La sede di Corbanese di Tarzo della Irinox

Venerdì 8 ottobre sciopero alla Irinox di Conegliano e Tarzo contro l’obbligo di certificato. L’azienda: «Protesta sbagliata, faremo da tramite con farmacie e centri medici per i tamponi»

CONEGLIANO. Sciopero “No Green pass” anche alla Irinox di Conegliano e Tarzo. Le Rsu dell’azienda, che produce abbattitori e surgelatori rapidi, hanno proclamato quattro ore di sciopero in uscita da tutti i turni per venerdì 8 ottobre per protestare contro l’introduzione dell’obbligo di “certificato verde” a partire dal 15 ottobre. Uno sciopero analogo era andato in scena pochi giorni fa all’Electrolux di Susegana

«No al Green pass fatto così: non si paga per lavorare» recita il volantino distribuito dalle Rsu di Irinox. «Sì al diritto della retribuzione, al diritto di scelta e di libertà, di manifestare la propria opinione. No agli aumenti di luce, acqua, gas e benzina. Se tutto aumenta, anche gli stipendi devono aumentare». 

L’azienda nel pomeriggio di giovedì 7 ottobre ha risposto agli organizzatori: «Pur comprendendo e non mettendo in discussione la libertà di sciopero e di scelta nell’effettuare o meno la vaccinazione Covid, l’azienda ritiene che le modalità intraprese siano poco efficaci per la risoluzione della problematica in essere, normata da istituzioni nazionali e non certo da Irinox».

«L’azione intrapresa dalle Rsu – continua la società trevigiana – è penalizzante e dannosa nei confronti di Irinox, che invece sta cercando di adempiere alla legge del governo, cercando di agevolare i dipendenti con i soli strumenti a sua disposizione, quali flessibilità di orario e l’essere da tramite con farmacie e centri medici, unici enti attualmente autorizzati all’emissione del Green pass».  

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Crozza: "Renatino lavora 365 giorni l'anno? O si è comprato il caseificio o spot è ammissione di reato"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi