Sbarrato il lungo Sile al Camper Resort

Argine sigillato lungo Sile, nel silenzio delle autorità: protestano i residenti. Fa ancora parlare la questione del Camper Resort di Quinto di Treviso: la struttura di via Costamala a ridosso del fiume Sile all’altezza dell’ex cava Biasuzzi, ha sofferto recentemente la crisi del turismo ed è stata interessata da un cambio di gestione. Il nuovo affittuario, dai primi di agosto, con il pretesto di effettuare alcuni lavori di manutenzione, avrebbe però inibito il passaggio lungo l’argine del fiume, un percorso, con tanto di ponticello, che si pone in continuità con la via dei Mulini e che è da sempre apprezzato da chi frequenta il Sile per praticare sport, in particolare canoa e pesca sportiva. «Troviamo incomprensibile» spiegano alcuni residenti «che una zona all'interno del parco regionale del fiume Sile, con vincoli paesaggistici, venga esclusa così, in maniera arbitraria e prolungata alla fruizione pubblica, senza alcun permesso». —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Trentanove arresti, smantellata la nuova Mala in Veneto: il video del blitz a Mestre

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi