Collocati 6 nuovi box con telelaser: «Le auto qui corrono troppo»

CIMADOLMO

Sono in arrivo 6 box per la dissuasione della velocità nel Comune di Cimadolmo, alcuni dei quali già collocati. «Il provvedimento è frutto di una decisione dell’amministrazione nel programma generale volto ad aumentare la sicurezza stradale, soprattutto in corrispondenza dei centri abitati», spiega il sindaco Giovanni Ministeri, che prosegue: «Con questo provvedimento non vogliamo fare cassa, ma responsabilizzare i cittadini. I box sono stati pensati per creare deterrenza nei punti neri della viabilità, soprattutto dove ci sono stati incidenti più o meno gravi. Funzioneranno con il telelaser, azionato da una pattuglia in presenza».


Due di essi si trovano in strade provinciali, la sp 110 (via Roma) e la sp 33 (via Stabiuzzo) e per la loro collocazione si è dovuto chiedere il parere della Provincia. Ecco l'ubicazione dei box: a Cimadolmo in via General Mengaldo, via Roma presso il plesso scolastico e via Francesco Baracca. A Stabiuzzo in via Stabiuzzo e a San Michele in via Prese. Ci sarà un sesto box, sulla cui collocazione non si è ancora deciso. E un etilometro. Ministeri aggiunge che con l’assunzione di un nuovo agente di polizia locale, è stato portato a 8 addetti l’organico della polizia locale “Sinistra Piave”. —



2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Covid, identikit di Omicron: la variante sudafricana con 32 mutazioni

Panino con hummus di lenticchie rosse, uovo e insalata

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi