Benazzi: «È assurdo che non si vaccini chi vede la gente morire di Covid»

Il dg dell’Ulss 2 di Treviso, a due settimane dall’introduzione dell’obbligo di Green pass: «Sono 120 i nostri dipendenti No vax che riceveranno la lettera che esorta a mettersi in regola»

TREVISO. Pare ormai agli sgoccioli la valutazione del personale no vax dipendente dell’Ulss 2. Sono in partenza 120 lettere di “ultimatum” con la richiesta di mettersi in regola con la profilassi, chi non lo farà entro metà ottobre verrà sospeso. Giovedì in conferenza stampa, il direttore generale dell’Ulss 2 Francesco Benazzi, aveva evidenziato che le maggiori criticità sono presenti in alcuni reparti, particolarmente delicati, prospettando l’intenzione di condividere la problematica con i sindacati per stabilire il da farsi.

Questo articolo è riservato a chi ha un abbonamento

Tutti i contenuti del sito

3 mesi a 1€ poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Noi tribuna di Treviso la comunità dei lettori

Video del giorno

Bengala Fire, l'appello al voto di Cornuda: "Facciamoli splendere fino alla vittoria"

Insalata di gallina, radicchio, mandorle, melagrana e cipolla

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi