Treviso, scoperto vasto giro di spaccio fra ragazzini

Al centro delle indagini tre pusher poco più che ventenni che risiedono nell’hinterland del capoluogo: dovranno presentarsi quotidianamente dai carabinieri, in attesa di essere giudicati 

TREVISO. Un giro di spaccio tra decine di ragazzini è stato scoperto dai carabinieri di Treviso. Al centro delle indagini, tre ragazzini dai 20 ai 22 anni, residenti nella prima cintura urbana. A casa loro sono stati trovati diversi quantitativi di marijuana e hashish.

Fissavano gli incontri per piazzare le piccole dosi via telefono facendosi indicare il quantitativo con frasi come: “Ci vediamo fra cinque minuti“, e stavano ad indicare i grammi richiesti dall’acquirente. Se poi i conti non venivano saldati, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, i tre erano anche pronti a usare le maniere forti: picchiare o rubare biciclette ed altri oggetti personali se i debiti non fossero stati presto saldati.

Marijuana e hashish venivano smerciate ai coetanei con un sistema rapido ed efficace che partiva da zainetti occultati nella stazione, vicino al centro o vicino alle aree residenziali. Ora i tre per ordine del tribunale dovranno presentarsi quotidianamente ai carabinieri in attesa che vengano giudicati per i reati di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti oltreché estorsione.

A loro si aggiunge poi un quarto ragazzino fermato dai carabinieri di Istrana nella cui abitazione sono stati trovati oltre 15 grammi di marijuana e piante pronte per essere essiccate. Anche lui, stando ai risultati delle indagini, era solito spacciare nella stessa rete di ragazzini che affolla Treviso. 

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Atlante, il capodoglio resiliente: sopravvissuto alla scontro con un'elica

Torta di grano saraceno con mirtilli e mele

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi