Operaia di una ditta vittoriese muore di Covid 5 giorni dopo il primo vaccino

La prima dose del vaccino nemmeno cinque giorni fa non è purtroppo arrivata in tempo. Si è spenta ieri, a 53 anni, Daniela Mion, ennesima vittima del Covid a Spinea (Venezia), che da alcuni giorni era ricoverata intubata in ospedale.

Madre di due figli, un ragazzo e una ragazza, da alcuni anni Daniela lavorava per una ditta tessile di Vittorio Veneto, ma proprio in questi giorni aveva in programma di dare un giro di vite alla sua esistenza, con l'apertura di una nuova attività a Spinea.


Il locale, una rosticceria-cicchetteria, doveva essere inaugurato lo scorso 5 settembre, ma le condizioni salute della signora avevano portato a un rinvio che potrebbe purtroppo ora essere definitivo. La sua scomparsa è stata commentata da una serie di messaggi di amici via internet. La data dei funerali di Daniela Mion verrà decisa solo nella giornata odierna, ma saranno di sicuro celebrati a Spinea nella chiesa dei santi Vito e Modesto. (ma.to.)

2

Articoli rimanenti

Accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

1€/mese per 3 mesi, poi 2.99€ al mese per 3 mesi

Attiva Ora

Sblocca l’accesso illimitato a tutti i contenuti del sito

Video del giorno

Hip hip hurra! Il brindisi della vittoria di Chies a Conegliano

Gallinella su purea di zucca, patate croccanti e cavolo riccio

Casa di Vita
La guida allo shopping del Gruppo Gedi